Marina Magazine, il più esclusivo magazine di nautica e lifestyle in Italia  
Abbonati
subito
Il più esclusivo magazine di nautica e lifestyle in Italia
Rubriche
Marina Magazine
Home  »   Porti & Approdi  »  Yacht Broker, l’estate per i grandi yacht e' a Viareggio

Yacht Broker, l’estate per i grandi yacht e' a Viareggio Stampa questa paginaNews Feed




Articolo di Davide Amante per Marina&Lifestyle Magazine.
Fra riflessi di luce e un cielo azzurro interminabile, camminando lungo la banchina di Viareggio si respira l’odore del mare. Un profumo che esiste solo qui a Viareggio e in nessun altro luogo, che confonde l’essenzialità e la semplicità del Mediterraneo con i ritmi e la dolcezza di un’antica villeggiatura estiva, dove uomini dagli abiti eleganti e donne dalle vesti chiare e lievi passeggiavano sul lungomare protetti da ombrellini orlati. Eppure camminavano inconsapevoli di una protezione effimera perché il sole violento e inarrestabile trapassava gli orli delicati per posarsi con giochi d’ombre inspiegabili sugli abiti e i corpi ogniqualvolta essi, distratti da una vetrina, si voltavano verso il mare e si fermavano nell’aria calda con un sorriso indelebile, fissato nel tempo degli anni Cinquanta. Mentre il ritmo delle giornate inseguiva la fuga dell’estate, sotto gli ombrelloni azzurri, nell’ora del pranzo, si svolgevano vite e avventure trasportate dal vento lieve e alcuni sguardi recavano le tracce evidenti dei cavalloni del mare, che percorrevano diversi metri di spiaggia, o arena, come più appropriatamente qui si usa dire, per disperdersi infine in schiuma viva e brillante.



Poco più in là dalla spiaggia e dalle vetrine soleggiate c’era un pontile semplice e schietto che proteggeva i pescatori e i navigatori ogniqualvolta sotto quella linea di nuvole osavano il mare. Per decenni, sotto lo sguardo di quei villeggianti, giunsero i primi yacht alla ricerca di un'improbabile ormeggio, un'indefinita certezza.
Più o meno in quegli anni, e precisamente nel 1954, giunse un uomo intraprendente e appassionato di mare che, osservando la linea del piccolo porto e i riflessi sull'acqua che lo lambivano, immaginò per la prima volta gli ormeggi e la vita estiva di sconosciuti navigatori. Fu allora che costruì materialmente le banchine finali dell'attuale via Coppino, aprendo a Viareggio una nuova prospettiva di lavoro con le imbarcazioni da diporto. Si chiamava Michelangelo Fucile e da quel momento una serie di attività connesse alla cura ed assistenza di imbarcazioni e grandi yacht presero a crescere rapidamente, creando un tessuto ben saldo nel contesto portuale cittadino.



Le prime immagini lo raffigurano accanto a belle automobili, di cui era appassionato, su terreni polverosi e ancora poveri sui quali però aveva già cominciato a immaginare la vita, gli yacht, ed eleganti diportisti che in quei primi anni scendevano la passerella con l’immancabile fazzoletto bianco nel taschino per detergere la stanchezza, sorridenti e desiderosi di scoprire una Viareggio luminosa.



Quante immagini, alcune scolorite dal tempo, devono trovarsi nelle lussuose case dei figli degli armatori di quel tempo, immagini su cui si fissano i ricordi e che fermavano un gesto o un sorriso proprio mentre qualcuno scendeva la passerella. Da qualche parte accanto alle imbarcazioni eleganti, in quelle stesse immagini, deve trovarsi raffigurata anche una ragazza che a quei tempi aiutava i comandanti dei pesanti yacht, prendendo loro la cima e ormeggiandola alla banchina. Doveva fare un certo effetto vedere una ragazza vivace e competente, dedita alle operazioni di ormeggio, in un ambiente frequentato da uomini in carriera e armatori rigorosamente al maschile, come era lo yachting di quei tempi. Certamente quella ragazza doveva divertirsi a osservare gli sguardi sorpresi intorno a lei. E ancora da qualche parte, in quelle immagini, qualcuno doveva essersi accorto di una Ford Mustang parcheggiata lungo la banchina, che quella ragazza guidava per Viareggio, rompendo definitivamente con gli schemi di un mondo borghese, scosso dal rombo del motore americano ad otto cilindri che percorreva i viali di Viareggio.
Vien quasi da pensare a una definizione di Vitaliano Brancati: 'Il borghese sa che, nel mondo, esiste qualcosa di cui egli non deve tener conto: l'immensità, l'infinito.'



Quella ragazza si chiama Michela Fucile, l'ho incontrata un pomeriggio di sfuggita, passando sulla banchina di Viareggio. E' bastato poco tempo e uno scambio di battute per capirne i modi determinati e dolci allo stesso tempo. Mi ha salutato e mi ha accolto sul mare - non accanto ma precisamente sul mare - perche' lavora su un'imbarcazione adibita ad ufficio. Mi ha presentato la sua famiglia, due figli e un marito per i quali, ho notato, aveva uno sguardo protettivo e caldo. Ci sono persone che posseggono un'innata generosità d'affetti, che lei deve aver provato in quel padre intraprendente e che poi ha passato nel suo sguardo verso i figli e il marito. Una generosità d'affetti che si trasforma in verità materiali, perche' tutta la famiglia ha trovato un proprio luogo sotto la direzione di questa donna forte e sorridente.
Ero passato da quelle parti una mattina di gennaio, sotto il sole di Viareggio intenso e ostinatamente diretto verso l'estate, noncurante delle stagioni. Avevo appena acquistato una nuova auto decappottabile e mi ero fermato per un istante ad aprire il tetto e respirare quell'aria pura. Passando davanti ai cantieri Benetti e Perini ho intravisto una mano che si sporgeva per salutare, dai modi immediatamente familiari.
E così, mentre alcuni restano aggrappati alle loro effimere certezze fatte di case ed egoisimi, sempre pronti a giudicare quanto poco aperti a capire, altri spiriti costruiscono sulla fiducia e sulla capacita’ di dare, fondamenta ben piu' solide, generose e durature. Si ha l’impressione di solidita’ in questa famiglia che gestisce uno dei maggiori approdi per yacht di lusso a Viareggio, e si sente quest’aria di freschezza e collaborazione, che ogni estate convince i vecchi armatori a tornare e permette ai nuovi armatori di scoprire questa parte di Toscana.
Dopo il nostro incontro sono ripartito veloce con il tetto dell'auto aperto sotto il sole caldo, respirando la vita che scorre e che cambia. E per un istante, mi e' sembrato di intravedere quella Ford Mustang ancora parcheggiata lungo la banchina.



La società Yacht Broker Srl opera a Viareggio nell’ambito della nautica da diporto. La sede oprativa è nella Darsena Europa dove fornisce assistenza all’ormeggio per yacht, motoryacht e megayacht.
Nei pennelli interni la società può ospitare imbarcazioni da 15 a 30 metri di lunghezza, mentre nel pennello esterno trovano posto megayacht fino a 80 metri di lunghezza.
Lungo le banchine gestite dalla società ci sono colonnine per la fornitura di energia elettrica, acqua potabile, allacciamento telefonico e connessione Internet.
Yacht Broker è rinomata per gli ottimi rapporti che negli anni ha stabilito con tutti gli operatori specializzati nel settore nautico così come con le agenzie marittime, che permettono alla società di fronteggiare qualsiasi richiesta.



Nel 1954 Michelangelo Fucile costruì materialmente le due banchine finali alla attuale via Coppino aprendo a Viareggio una nuova prospettiva di lavoro operando con imbarcazioni da diporto. Da quel momento in poi tutta una serie di attività connesse alla cura ed assistenza di mega yachts presero a crescere rapidamente creando un tessuto ben saldo nel contesto portuale cittadino. La società Yacht Broker srl, fedele al suo diktat di operare nella qualità e serietà, ha incrementato il prestigio della darsena in cui ha sede grazie ad investimenti mirati a creare servizi adeguati alle esigenze sempre più ampie dei clienti, prestando continua assistenza ad imbarcazioni di pregio che indiscutibilmente arricchiscono l’indotto della città.

Yacht Broker Srl
Sede legale via Buonarroti, 187 – 55049 Viareggio
Sede operativa via Coppino – Darsena Europa
Tel e fax 0584 407439
Cell 347 3420628
www.yachtbrokersrl.it






expo-magazine.com

Business communication

frasi

luxuryvillas.it

©  2017  Leopard Publishing Srl     P.IVA 06592420969
Home      Area FTP      Mappa del sito      Privacy      Designed by